Torna alla lista

#321 Maggio – Giugno 2015

“Ognuno, in sala, ha il suo film girato in capo.
Una trama giudiziosa di universo”

 

— Fabio Mauri, Ricostruzione della memoria a percezione spenta, 1988

Leggi tutto
€8
[50]
[50]
[70]
[70]
[70]

“Ognuno, in sala, ha il suo film girato in capo.
Una trama giudiziosa di universo”

 

— Fabio Mauri, Ricostruzione della memoria a percezione spenta, 1988

News:
Il nuovo Whitney Museum Patrick Steffen; Il Garage Museum si rinnova Gea Politi; Photo London Francesca Seravalle; Masbedo — The Lack

Lettere al Direttore: Giancarlo Politi

In primo Piano:
Fabio Mauri — Cinema a luci solida 
Intervista di Riccardo Venturi

Elisabetta Benassi — Gli spettri 
Intervista di Elfi Turpin

Heimo Zobernig — Vano 
Intervista di Liam Gillick 

Céleste Boursier-Mougenot — Revolutions 
Intervista di Viviana Birolli

Jaša — A lungo, mi sono coricato di buon’ora 
Intervista di Daniela Ambrosio

André Komatsu — Opera anonima 
Intervista di Samuele Menin 

Brand New:
Alessandro Agudio — Molto figo, molto bello, molto giusto, molto club by Marcello Maloberti; Daniele Milvio — Schifanoia di Rita Selvaggio

History:
Paolo Scheggi — Intervista a Franca Scheggi Dall’Acqua di Giancarlo Politi

Recensioni:
Pietro Roccasalva Zero/Milano; Cory Arcangel, Lisson Gallery/Milano; Juan Muñoz Hangar Bicocca/Milano; Billy Childish Curti/Gambuzzi &Co./Milano; Hidetoshi Nagasawa, Fabbri Contemporary Art/Milano; Ronald Ventura Primo Marella/Milano; Marcello Jori, Fondazione Marconi/Milano; Josh Smith-Terry Winters Casamadre/Napoli; Michael Staniak Annarumma/Napoli; Franco Vaccari-Sanja Ivekovic P420/Bologna; Salvo Galleria Mazzoli, Modena; Slip of the tongue, Punta della Dogana/Venezia.