Torna alla lista

#350 AUTUNNO 2020

Per il suo 350mo numero, Flash Art si reinventa. A partire da questo numero la pubblicazione diventa stagionale, raddoppia la foliazione e i contenuti per offrire un’esperienza articolata e mai omologata, sempre innovativa. Un nuovo logo guida questo cambiamento: un ritorno apparente all’immaginario visivo del magazine, rivisto e riattualizzato. 
Alfredo Aceto è l'artista a cui è dedicata la cover di questa edizione, che rispolvera il dinamismo e le ibridazioni dei linguaggi sulle arti contemporanee che da sempre connotano la rivista, ripartendo da uno dei temi che più ne ha permeato i passaggi e le fasi: il processo curatoriale, la mostra come momento di riflessione e rivelazione, l’interrogarsi sulle infinite (forse) possibilità aperte della stessa. Leggi tutto

€10
[50]
[70]
[70]
[70]
[70]
[70]
[70]
[70]

Per il suo 350mo numero, Flash Art si reinventa. A partire da questo numero la pubblicazione diventa stagionale, raddoppia la foliazione e i contenuti per offrire un’esperienza articolata e mai omologata, sempre innovativa. Un nuovo logo guida questo cambiamento: un ritorno apparente all’immaginario visivo del magazine, rivisto e riattualizzato. 
Alfredo Aceto è l'artista a cui è dedicata la cover di questa edizione, che rispolvera il dinamismo e le ibridazioni dei linguaggi sulle arti contemporanee che da sempre connotano la rivista, ripartendo da uno dei temi che più ne ha permeato i passaggi e le fasi: il processo curatoriale, la mostra come momento di riflessione e rivelazione, l’interrogarsi sulle infinite (forse) possibilità aperte della stessa.



In questo numero: Un dossier approfondito su Germano Celant, una ricognizione delle pratiche di o Francesco Gennari e Alessandro Di Pietro, inoltre un ampio dossier sulla pratica di Philippe ParrenoLiliane Lijn, Ian Wilson, Yona Friedman, una ristampa parziale del numero “Speciale documenta V” del 1972, dall'archivio di Flash Art, e molto altro.